Morbillo e Rosolia, 2017 anno nero per l’Italia


Condividi su

Secondo quanto riportato nell’ultimo bollettino Morbillo & Rosolia News, il 2017 è stato un anno particolarmente negativo per il nostro Paese. Ecco in sintesi i dati principali:

  • Dal 1 gennaio al 31 dicembre 2017 sono stati segnalati 4.991 casi di morbillo;
  • Il 17,4% (n=870) aveva meno di 5 anni; di questi 282 erano bambini al di sotto dell’anno di età;
  • L’87,5% dei casi per cui è noto lo stato vaccinale era non vaccinato, il 7,2% aveva effettuato una sola dose di vaccino; l’1,6% aveva ricevuto due dosi e il 3,7% non ricorda il numero di dosi;
  • Il 35,8% dei casi ha riportato almeno una complicanza. Il 44,8% dei casi è stato ricoverato e un ulteriore 22% si è rivolto ad un Pronto Soccorso;

Distribuzione per età dei casi di morbillo e numero e percentuale di casi complicati in ogni fascia d’età. Italia, 2017



Distribuzione percentuale dei casi per complicanza. Italia, 2017 (N=4.991)


  • Sono stati segnalati 4 decessi, di cui 3 bambini sotto i 10 anni di età e una persona di 41 anni, tutti non vaccinati. In tutti i casi erano presenti altre patologie di base e la causa del decesso è stata l’insufficienza respiratoria;
  • Tutte le Regioni e Province Autonome hanno segnalato casi, ma il 90% dei casi segnalati si è verificato in otto Regioni: Lazio (n=1.699) , Lombardia (n=787), Piemonte (n=629), Sicilia (n=425), Toscana (n=370), Veneto (n=288), Abruzzo (n=173) e Campania (n=108). Le rimanenti Regioni hanno segnalato ognuna <100 casi nel periodo considerato;
  • I focolai si sono verificati in ambito familiare, scolastico, e spesso anche in quello nosocomiale. Sono stati segnalati 322 casi tra operatori sanitari in 18 Regioni (tutte eccetto Valle d’Aosta, Molise e P.A. Bolzano).

Dall’inizio del 2013 sono stati segnalati 10.065 casi di morbillo di cui 2.258 nel 2013, 1.696 nel 2014, 258 nel 2015, 862 nel 2016 e 4.991 nel 2017. La figura sottostante mostra l’andamento ciclico dell’infezione con picchi epidemici (di oltre 300 casi) nei mesi di marzo 2013 e gennaio 2014, una diminuzione del numero di casi segnalati nel 2015 (range 11-47 casi), una ripresa nel 2016, e un nuovo picco di 902 casi a marzo 2017.

Casi di morbillo per insorgenza dei sintomi. Italia, Gennaio 2013 – Dicembre 2017


Rosolia

Dall’inizio del 2013 sono stati segnalati 212 casi di rosolia (possibili, probabili e confermati) di cui 65 nel 2013, 26 nel 2014, 26 nel 2015, 30 nel 2016 e 65 nel 2017. Il 29,2% circa dei casi è stato confermato in laboratorio. La figura sottostante mostra la distribuzione dei casi segnalati per mese di insorgenza dell’esantema.

Casi di rosolia per insorgenza dei sintomi. Italia, Gennaio 2013 – Dicembre 2017

Nell’ultimo bollettino vengono riportati inoltre anche i dati su morbillo e rosolia relativi al panorama europeo e mondiale. Noi ne abbiamo già parlato in una news, se vuoi rileggerla clicca qui

Scarica l’ultimo bollettino di Morbillo & Rosolia News