Decreto vaccini, servizi educativi e scuole per l’infanzia: il Ministro della Salute spiega cosa accadrà dopo il 10 marzo.


Condividi su

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha chiarito con una nota indirizzata al Presidente dell’Associazione Nazionale comuni Italiani (ANCI) cosa accadrà ai minori che, alla data del 10 marzo p.v., non risulteranno ancora in regola con le vaccinazioni previste per età dal calendario vaccinale.

Il Ministro specifica che potranno continuare a frequentare i servizi educativi per l’infanzia e le scuole per l’infanzia i minori non ancora in regola, i cui genitori dimostrino, con documentazione proveniente dall'Azienda Sanitaria Locale, entro il 10 marzo p.v., di avere presentato alla medesima Azienda la richiesta di effettuazione delle vaccinazioni e che la somministrazione di queste ultime sia stata fissata successivamente a tale data. L’accesso ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole per l’infanzia è invece precluso ai minori i cui genitori/tutori/affidatari non siano in regola neppure con tale adempimento.

Leggi la nota del Ministro della Salute

(IP/AS)