Vaccinazione anti-influenzale in gravidanza


Condividi su

Che rischi comporta l’influenza in una donna in gravidanza?

La donna in gravidanza che si trova nel secondo e terzo trimestre di gestazione durante il periodo dell’influenza stagionale appartiene alle categorie a cui viene attivamente e gratuitamente proposta la vaccinazione 1.

Se il contagio avviene in questo periodo è maggiore per la donna in gravidanza il rischio di sviluppare complicanze per sé 2,3,4 e per il feto, quali:

  • Ricovero materno2,3
  • Parto pretermine5
  • Sofferenza fetale5
  • Parto cesareo5
  • Riduzione dell’accrescimento fetale6
  • Ricovero del neonato nei primi 5 mesi di vita7

Vaccinarsi è rischioso?

La letteratura scientifica a disposizione evidenzia che:

  • I figli di madri vaccinate sono più protetti dall’influenza fino ai 6 mesi di vita8
  • La vaccinazione della madre è un fattore protettivo per il basso peso alla nascita e per il basso peso per età gestazionale9
  • La vaccinazione materna non aumenta in alcun modo il rischio di complicanze fetali (morte fetale, aborto spontaneo10 e malformazioni congenite11)
  • Esiste un lievissimo aumento del rischio di diabete gestazionale e preeclampsia11

La donna in gravidanza è informata su questo argomento?

Uno studio australiano pubblicato nel 2013 ha rilevato che un quarto della popolazione femminile in gravidanza non è assolutamente a conoscenza dell’offerta della vaccinazione e il 34% pensa che sia addirittura controindicata 12. La maggior parte delle donne ha però richiesto la vaccinazione dopo aver ricevuto informazioni da parte di personale sanitario11,13,14.

È quindi di fondamentale importanza che il personale sanitario sia preparato al fine di diffondere a sua volta informazioni corrette su un argomento di salute pubblica così rilevante.