57° Corso di Erice: Re-thinking cities and living spaces for Public Health purposes, according with the COVID-19 lesson

dal 24/06/2021 al 28/06/2021

Come ridisegnare il concetto di Salute Pubblica in relazione all’ambiente costruito e alle città contemporanee? Quale collaborazione tra progettisti (architetti & ingegneri), esperti di Salute Pubblica, Epidemiologi, Policy & Decision Makers, nel promuovere azioni e politiche volte a trasformare le nostre città in ambienti di vita salutogenici? Fondamentale è l’approccio multidisciplinare, per sviluppare capacità operative sistemiche, capaci di affrontare tale complessità e, come paradigma, anche gli effetti della pandemia in corso. Locandina in allegato.

Informazioni

Scopo del Corso

Il legame fra le specificità morfo-tipologiche dei contesti urbani e la Salute Pubblica è un aspetto imprescindibile e fortemente attuale, dato il fenomeno di inurbamento che caratterizza la società contemporanea.

La salute non è più un problema specificatamente sanitario, ma una priorità fortemente influenzata dal contesto ambientale e da strategie attuate dai governi locali. La pianificazione urbana, a grande e a piccola scala, può essere considerata uno strumento fondamentale per tutelare e promuovere la salute individuale e collettiva.

In questo scenario, la pandemia COVID-19 in corso ha accelerato ed enfatizzato una serie di istanze sociali, ambientale e digitali, rafforzando l’attenzione su aspetti quali la fruizione ad uno spazio urbano pubblico outdoor di qualità, l’accessibilità alle aree verdi, la disponibilità dei servizi di base di prossimità alla propria abitazione e l’articolazione di una rete ciclo-pedonale diffusa, capace di consentire spostamenti in sicurezza (senza ricorrerete al veicolo privato o ai mezzi pubblici affollati) e favorire l’adozione di corretti stili di vita.

Diviene pertanto prioritario saper valutare e indirizzare le scelte progettuali in maniera più consapevole, prediligendo le strategie di pianificazione capaci di limitare i fattori di rischio per la salute a protezione del completo stato di benessere dei cittadini.

Come ridisegnare il concetto di Salute Pubblica in relazione all’ambiente costruito e alle città contemporanee? Quale collaborazione tra progettisti (architetti & ingegneri), esperti di Salute Pubblica, Epidemiologi, Policy & Decision Makers, nel promuovere azioni e politiche volte a trasformare le nostre città in ambienti di vita salutogenici? Fondamentale è l’approccio multidisciplinare, per sviluppare capacità operative sistemiche, capaci di affrontare tale complessità e, come paradigma, anche gli effetti della pandemia in corso.

Destinatari & Crediti Professionali:

Il Corso si rivolge a Medici Igienisti, Epidemiologi, Specializzandi in Igiene e Medicina Preventiva, Progettisti Architetti e Ingegneri, ovvero tutti coloro che si occupano di Salute Pubblica e strategie per la pianificazione urbana salutogenica. Il programma formativo intende fornire ai suddetti strumenti operativi, riconosciuti a livello nazionale ed internazionale, per la valutazione e la programmazione di un ambiente urbano capace di favorire l’adozione di corretti e sani stili di vita.

Modalità e quota di iscrizione:

Segreteria scientifico-organizzativa:
Andrea Rebecchi - DABC, Politecnico di Milano
mail: andrea.rebecchi@polimi.it
office. 02 2399 5181 / mobile. +39 347 99 64 827

Salvo diverse disposizioni, potrà essere garantita la partecipazione in presenza fisica (in aula) ai soli primi 60 interessati che invieranno la propria candidatura, compilando il form raggiungibile mediante QR-code riportato in locandina o tramite link contenuto nella mail.

Verranno successivamente comunicate le coordinate bancarie sulle quali effettuare il versamento della quota di iscrizione, pari a 600€ in presenza (quota comprensiva di formazione, vitto e alloggio in camera singola nel rispetto dei protocolli COVID-19, gita & cena sociale, trasporto con navette da e per l’aeroporto); tale quota è ridotta a 500€ qualora tre Allievi interessati all’iscrizione provengano dalla stessa Istituzione.

Allievi autonomi per vitto e alloggio o che preferissero seguire il Corso a distanza (piattaforma digitale in corso di definizione), pagheranno una quota pari a 200€ per la sola formazione. Non è incoraggiata la presenza di familiari; qualora però ciò fosse necessario per motivi di assistenza, la quota di partecipazione è pari a 300€.

Città

Erice

Indirizzo

Online

Link evento
Files allegati