Regione Veneto: coperture vaccinali in aumento.

E' stato pubblicato in data odierna il nuovo Report sull’Attività Vaccinale in Veneto dell’anno 2016, prodotto dalla Direzione Prevenzione regionale e che prende in esame le coperture vaccinali della coorte dei nati nel 2014.

I nuovi dati veneti, in controtendenza con quanto registrato negli ultimi anni, mostrano un aumento delle adesioni alle vaccinazioni. “Questi dati – commenta l' Assessore alla Sanità e Programmazione Socio-Sanitaria, Luca Coletto – confermano la bontà delle scelte fatte, mantenendo la non obbligatorietà e affiancandola a un lavoro quotidiano di informazione e responsabilizzazione dei genitori".

Per il morbillo, in particolare, è stata fatta una rilevazione mirata alla valutazione di tutta la popolazione compresa tra i 2 ed i 18 anni, con un risultato di copertura vaccinale pari al 92,6%;  per l’ultimo anno osservato, quello dei nati nel 2014, che tocca l’89,2%, con un recupero di due punti rispetto al precedente rilevamento.  

Queste le coperture per le altre vaccinazioni:

  • Difterite: 92%
  • Polio: 92%
  • Tetano: 92,4 %
  • Pertosse: 92%
  • Epatite B: il 91,4%
  • Haemophilus Influenzae: 91,2%.
  • Parotite: 89%
  • Rosolia: 89,1%
  • Varicella: 86,8%
  • Meningococco C: 91,7%
  • Pneumococco (ciclo completo): 85,5% 

Relativamente alla vaccinazione contro il Papilloma Virus, per le ragazze nate tra il 1996 ed il 2004 (200.323 ragazze), risulta una copertura pari al 79,8% per la prima dose e del 76,1% per il ciclo completo, mentre nei maschi, con il primo gruppo chiamato attivamente (nati nel 2004),  si raggiunge una copertura del 62,7% per la prima dose ed un completamento del ciclo vaccinale del 53,5%.

Infine, calano dinieghi a vaccinare i propri figli, scesi in un breve periodo dal 6,4% a 5,1%. 

(AS)