Vaccino anti-rotavirus: il sistema di sorveglianza USA ne conferma l’efficacia.

l NREVSS (National Respiratory and Enteric Viruses Surveillance System) è un sistema di di sorveglianza passiva dei CDC che raccoglie dati di laboratorio su otto virus respiratori e 3 virus enterici, tra cui anche il Rotavirus, ed è attivo dal 2000.

Grazie ai dati raccolti è stato possibile confrontare il periodo precedente all’introduzione della vaccinazione nel 2007 (2000-2006), con quello successivo (2008-2018), dimostrando una riduzione sia del numero di test richiesti, sia della percentuale di test risultati positivi.

La comparazione del periodo pre-vaccinale e quello post-vaccinale ha evidenziato un declino del picco annuale di test positivi dal 43,1% al 14,0%, e inoltre una riduzione della durata del periodo della stagione epidemica da 26 a 9 settimane.

Infine è stato osservato un andamento biennale dell’attività del virus, dove si alternano anni con bassa attività ad anni con attività più elevata (comunque inferiore al periodo pre-vaccinale).

Questo trend potrebbe essere attribuito al basso livello si coperture che negli USA si attesta intorno al 70%, e i bambini suscettibili negli anni di bassa attività del virus si sommano a quelli dell’anno successivo permettendo una circolazione più ampia. Paesi come il Regno Unito che hanno raggiunto e mantenuto una copertura del 90-95% hanno invece assistito a una riduzione costante negli anni.

Poiché la vaccinazione ha dimostrato il suo valore portando ad una importante e sostenuta riduzione della prevalenza del Rotavirus ed ha modificato la stagionalità della malattia, il CDC auspica che venga messo in campo un maggiore impegno per aumentare le coperture e per garantire l’esecuzione della vaccinazione entro la breve finestra terapeutica.


Figura. Stagioni epidemiche del Rotavirus per durata e picco, suddivise per periodo pre-vaccinale (2000-2006, in blu) e periodo post-vaccinale (2008-2018, in grigio). Stratificate inoltre per stagioni pari* e dispari** e per settimana della stagione - NREVSS 2000-2020.

* “Even” stagioni pari con attività ridotta (2009-10; 2011-12; 2013-14; 2015-16; 2017-18), in grigio scuro.

** “Odd” stagioni dispari con attività elevata (2008-09; 2010-11; 2012-13; 2014-15; 2016-17), in grigio chiaro.

In Italia, le coperture per il 2018 a 24 mesi (coorte 2016) sono al 19,44% con una grande variabilità inter-regionale: dal 75,55% della Calabria al 0,14% del Molise; questa differenza è dovuta al fatto che nel 2016 la vaccinazione antirotavirus era ancora offerta attivamente solo in alcune Regioni e singole Aziende Sanitarie; la vaccinazione antirotavitrus è stata infatti introdotta nel calendario nazionale con il Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2017-2019, con indicazione da parte del Ministero della Salute dell’avvio dell’offerta attiva per tutti i nuovi nati a partire dalla coorte 2018.