Focolaio da meningococco C in Lombardia: l'approfondimento dell'ISS.

Su Epicentro, il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica a cura dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS) è stato pubblicato un approfondimento sul recente focolaio da meningococco C in Lombardia. Il 7 gennaio 2020 a Bergamo, si è tenuta una riunione della task force attivata dal Ministero della Salute per rispondere al focolaio lombardo per fare il punto della situazione e condividere le attività intraprese; 4 casi di infezione da meningococco C (più un caso di meningococco B non correlato agli altri) si sono verificati nella stessa area geografica nell’arco di un mese e le autorità sanitarie stanno intervenendo in modo rapido e massivo per circoscrivere il focolaio ed evitare un’epidemia su larga scala. La vaccinazione rimane la principale forma di prevenzione contro il meningococco e il modo migliore per circoscriverne e limitarne la circolazione nella popolazione; è in questa direzione che si sono mosse le autorità locali lombarde (in accordo con l’Istituto Superiore di Sanità, ISS, e il ministero della Salute) ampliando l'offerta vaccinale. L’attenzione rimane alta sia nel caso specifico del focolaio di Bergamo sia nel caso di eventuali casi isolati che si potrebbero verificare.

Leggi l'approfondimento completo sul focolaio da meningococco C in Lombardia a cura dei ricercatori dell'ISS