Coronavirus e fake news. Facciamo un po’ di luce sulle notizie distorte che circolano sul web.

Periodicamente, a partire da oggi, VaccinarSì segnalerà alcune delle notizie false o prive di fondamento, fornendo una prima risposta e invitando i propri utenti a domandarsi, a ricercare e ad affidarsi sempre a fonti informative credibili e sicure.

In questo periodo di emergenza mondiale la disinformazione si insinua nel web, sui social e sui siti poco affidabili. Gli scopi e gli effetti che le fake news potrebbero raggiungere, dimostrano la stupidaggine e l’irresponsabilità degli autori e di chi diffonde tali notizie.

Secondo NewsGuard sono 132 i siti che hanno diffuso fake news sul virus Covid-191. Lo stesso portale offre la possibilità di integrare una funzionalità sul proprio browser che consente di riconoscere la credibilità dei siti internet e la veridicità delle news che circolano in rete.


Servizio di TGR Leonardo del 2015: video sul coronavirus ingegnerizzato in laboratorio.

In questo video si sostiene che già nel 2015 in Cina si stavano eseguendo degli studi su di un nuovo coronavirus prodotto in laboratorio. È la verità? Si tratta del Covid-19?

Gli argomenti trattati nel servizio sono plausibili, ma possiamo assolutamente escludere che il virus creato in laboratorio sia il SARS-CoV-2, responsabile della malattia Covid-19.

Ma c’è una correlazione con il Covid-19?

Questo servizio riguarda un esperimento condotto da ricercatori cinesi che avrebbero creato un nuovo virus innestando una proteina presa dai pipistrelli sul virus della SARS (=Severe Acute Respiratory Syndrome, ovvero Sindrome Respiratoria Acuta Grave) ricavato da topi, ottenendo così un super virus che potrebbe colpire l’uomo. Il video si riferisce ad uno studio pubblicato su Nature Medicine nel 20152.

Sebbene la creazione di tale virus abbia sollevato dibattito nella comunità scientifica, a marzo 2020 tramite una nota ad un articolo del 2015, gli editor della rivista Nature affermano di “essere consapevoli che questa storia venga utilizzata come base per teorie non verificate secondo le quali il nuovo coronavirus, che causa Covid-19, sia stato ingegnerizzato. Non ci sono prove che questo sia vero; gli scienziati ritengono che un animale sia la fonte più probabile del coronavirus"3.

La rivista Nature Medicine inoltre ha recentemente pubblicato un articolo secondo il quale l’analisi condotta dai ricercatori mostra chiaramente che il virus Covid-19 non è stato prodotto in laboratorio e nemmeno appositamente manipolato4.

Un altro articolo pubblicato su Emerging Microbes & Infections della Taylor & Francis sostiene che non vi siano al momento prove credibili per poter affermare che il virus SARS-CoV-2 provenga da un coronavirus ingegnerizzato in laboratorio5.

Per ulteriori approfondimenti:

Sources / Bibliography
  1. https://www.agi.it/cronaca/news/2020-03-24/siti-fa...
  2. Menachery, V., Yount, B., Debbink, K. et al. A SARS-like cluster of circulating bat coronaviruses shows potential for human emergence. Nat Med 21, 1508–1513 (2015). https://doi.org/10.1038/nm.3985
  3. https://www.nature.com/news/engineered-bat-virus-s...
  4. Andersen, K.G., Rambaut, A., Lipkin, W.I. et al. The proximal origin of SARS-CoV-2. Nat Med (2020). https://doi.org/10.1038/s41591-020-0820-9
  5. Shan-Lu Liu, Linda J. Saif, Susan R. Weiss & Lishan Su (2020) No credible evidence supporting claims of the laboratory engineering of SARS-CoV-2, Emerging Microbes & Infections, 9:1, 505-507, DOI: 10.1080/22221751.2020.1733440