Analisi delle segnalazioni degli eventi avversi ai vaccini - CANALE VERDE

Canale Verde è il Centro Regionale di Riferimento di Consulenza Prevaccinale e Sorveglianza degli eventi avversi a vaccinazione della Regione Veneto; oltre ad offrire una consulenza specialistica sulla ammissibilità alla vaccinazione di persone con particolari problemi di salute e una consulenza specialistica pre-vaccinale e post-vaccinale in caso di reazioni avverse, raccoglie ed analizza ogni anno le segnalazioni di sospette reazioni avverse alle vaccinazioni e monitora gli esiti.

In sintesi, le segnalazioni di sospette reazioni avverse a vaccini somministrati nella Regione Veneto nel corso dell’anno 2017 ed inserite in Rete Nazionale di Farmacovigilanza (entro il 30/06/2018) sono state 1492, con un tasso pari a 8,3/10.000 dosi di vaccino somministrate. L'evento avverso più segnalato è la febbre (67,4% delle segnalazioni), seguita dalle reazioni nella sede di iniezione (24%). Gli eventi avversi a vaccini (EAV) segnalati nel 2017 riguardano prevalentemente i vaccini Men B, MPRV, esavalente co-somministrato con PCV13 e MPR.


Nel 2017 le manifestazioni gravi correlabili causalmente a vaccini, sono state 62 (0,34/10.000 dosi). Il 63,5% % degli eventi gravi è rappresentato dalle convulsioni febbrili; nei rimanenti casi si sono verificate altre manifestazioni sistemiche, tutte guarite senza esiti.


Il riepilogo dei dati complessivi evidenzia che dal 1993 al 2017, su 35.442.491 dosi di vaccini somministrate nella regione Veneto, sono state inviate 21.081 schede di sospette reazioni avverse a vaccini (in media 5,59/10.000 dosi). Durante tutto questo lungo periodo le segnalazioni gravi risultate correlabili causalmente a vaccini sono state 671, di cui 84 reazioni locali e 587 eventi sistemici. Il tasso medio annuo di segnalazione di eventi gravi correlabili risulta pertanto pari a 1 caso ogni 52.631 dosi somministrate (0,19/10.000).

In 24 anni di sorveglianza i pazienti che hanno presentato sequele a distanza sono stati in totale 18 (nessuno segnalato nel 2017), ovvero 1 caso su quasi 2 milioni di dosi somministrate.



L'attività di consulenza vaccinale nel corso del 2017 è notevolmente aumentata rispetto agli anni precedenti ed è stata effettuata su 404 casi (di cui 161 per pregresso evento avverso a vaccinazione e 243 per sospetta controindicazione). Dopo la valutazione il 78% è risultato idoneo alla vaccinazione, con precauzioni personalizzate del 40% dei casi.

Scarica il documento completo: XXI Relazione sull'attività del Canale Verde